Più vero del vero
Più vero del vero

Sappiamo però ormai con certezza che quando parliamo di immagine fotografica,
sia nella sua forma analogica che digitale, la questione in gioco non è la realtà e neppure la verità, ma piuttosto l’effetto-realtà e l’effetto-verità: l’immagine costituisce una realtà e una verità in sé, del tutto autonoma, e vive di vita propria, e non in riferimento al mondo di cui abbiamo percezione ed esperienza in quella parte della nostra vita che riguarda le cose tangibili e concrete. Le opere realizzate sono dunque più vere del vero, e ci appaiono più reali ed esatte nella loro sostanza di immagini, che non le realtà riprese dalla macchina dalle quali, pure, provengono.

Roberta Valtorta

Sappiamo però ormai con certezza che quando parliamo di immagine fotografica,
sia nella sua forma analogica che digitale, la questione in gioco non è la realtà e neppure la verità, ma piuttosto l’effetto-realtà e l’effetto-verità: l’immagine costituisce una realtà e una verità in sé, del tutto autonoma, e vive di vita propria, e non in riferimento al mondo di cui abbiamo percezione ed esperienza in quella parte della nostra vita che riguarda le cose tangibili e concrete. Le opere realizzate sono dunque più vere del vero, e ci appaiono più reali ed esatte nella loro sostanza di immagini, che non le realtà riprese dalla macchina dalle quali, pure, provengono.

Roberta Valtorta



Anno 2010
Esposizione  Galleria Toselli Milano


Anno 2010
Esposizione  Galleria Toselli Milano


più vero del vero
DSC_0102
DSC_0102
DSC_0106

_

© 2018 Serena Clessi
All rights reserved


email — instagram — linkedin